CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

474. Michele Rocchetto / Lineavino.it

4 minuti 757 parole

Tre fratelli nella rete: quando tradizione e artigianato abbracciano l’e-commerce. Intervista a Michele Rocchetto di Lineavino.it. Entra in contatto con Michele

Parole: 680 | Tempo di Lettura: 2 minuti e mezzo

Lineavino_home_700

Imprenditori di seconda generazione, i fratelli Rudy, Alessandro e Michele riescono a risollevare le sorti dell’azienda di famiglia dedita alla lavorazione dei metalli, differenziando l’offerta e destreggiandosi tra e-commerce e social network, senza aver bisogno così di delocalizzare. E dalla passione di questi artigiani, nasce uno spazio dove giovani designer possono coltivare le loro idee.

Michele, che cos’è e com’è nata Lineavino.it?
Lineavino.it è nata un po’ per gioco: per il compleanno di un nostro amico, mio fratello progettò un portabottiglie ricavato da un tubolare di metallo, utilizzando uno dei nostri macchinari. Questo oggetto ha avuto un successo tale da portarci a pianificare un vero e proprio progetto di business attorno a questo prodotto.

Lineavino2_700

Come vi promuovete?
Bella domanda…. Il nostro investimento è soprattutto nell’indicizzazione sul web, in social network, compresi Instagram e Pintarest, oppure spesso capita di regalare qualche nostro prodotto ai blogger. Insomma, cerchiamo di diventare i commerciali che non siamo mai stati in passato. Cerchiamo (lasciatemi passare l’espressione) di essere sempre sul pezzo, ricercando e sviluppando ogni giorno nuove tecnologie e trattamenti, tentando di dare sempre più valore al prodotto in modo da renderlo unico nel suo genere.

[pullquote]Un luogo dove giovani talenti del mondo del design possono confrontarsi unendo le forze.[/pullquote]

Due parole anche su Officina del Design: di cosa si tratta?
Avevamo un problema: troppi sogni nel cassetto che facevano la muffa, progetti da condividere, pensieri campati per aria. Così, come per un desiderio incontrollato, abbiamo deciso di far nascere Officinadeldesign.net: un punto d’appoggio, un vero e proprio almanacco delle idee, un luogo dove giovani talenti del mondo del design possono confrontarsi unendo le forze.
Avendo alle spalle l’esperienza maturata con Lineavino.it, avevamo chiari i concetti base di e-commerce. I designer sono arrivati pian piano, fidandosi di noi. Noi cerchiamo di trasmettere la passione che dedichiamo tutt’oggi al progetto. In Officina del Design le persone non sono numeri nascosti ma vengono evidenziati come se fossero loro stessi fondatori del brand.
I due business Linea Vino e Officina del Design sono indipendenti tra loro ma, essendo il primo radicato da più tempo, finanzia in piccola parte il secondo.

Bottegadeldesign2_700

[pullquote]…tante attenzioni che rendono veramente un prodotto Made in Italy.
[/pullquote]

Quali sono le vostre principali soddisfazioni?
Le soddisfazioni sono molte: dalla pubblicazione sul principale giornale di Verona, L’Arena, ai blogger anche stranieri che ci chiedono di presentare i nostri prodotti. Poi quando arrivi in ufficio la mattina, accendi il pc e vedi nella posta la conferma della registrazione di un nuovo cliente e una ricevuta di pagamento, ecco, allora capisci che nel tuo piccolo ci sei riuscito, che il prodotto ha vinto, che con quel determinato colore ha funzionato, che hanno funzionato tutte quelle foto, tutte le nottate in piedi a navigare sul web per studiare come presentare e vendere un prodotto on-line, come curare la scatola, il nastro adesivo con il logo: tante attenzioni che rendono veramente un prodotto Made in Italy.

Quali sono state invece le difficoltà iniziali e quelle di tutti i giorni?
I problemi sono tanti: vorremmo inventare prodotti sempre nuovi, stringere collaborazioni, organizzare eventi, ma la questione finanziaria ci blocca il 50% dei progetti.
Ci scontriamo poi con problematiche più grandi di noi, come la questione delle spedizioni: ti chiama il cliente infuriato perché il pacco risulta danneggiato o addirittura perso e se la prende con te e con il tuo sito, minacciandoti con un feedback negativo. E non puoi farci nulla per evitarlo: ogni giorno sei in balia di altre persone e devi sperare che tutto vada per il meglio.

Lineavino3_700

Differenza tra fato e destino, professionalmente.
A mio parere non esistono il fato o il destino ma esiste una serie di eventi che, unendosi, ti portano a fare delle esperienze. Vengono prese delle decisioni in base ai percorsi fatti, influenzate da meccanismi sincronici e dai legami umani. Credo che siano le persone stesse a creare le basi per il loro futuro, basta crederci seriamente.

[pullquote]Tutti avranno il lusso di inventarsi un lavoro nuovo.[/pullquote]

Vi capita mai di pensare al futuro del design? Secondo voi in che direzione si sta andando?
Il design si sta evolvendo, sarà presto in tutte le nostre case, ogni persona diventerà un designer (vedi l’approccio delle stampanti 3D). Tutti avranno il lusso di costruire un’idea mettendosi in gioco e di inventarsi un lavoro nuovo.

Bottegadeldesign_700

Isabella Sacchetti

Intervista a cura di Isabella Sacchetti

Chief editor. Ascolta (tanto), parla (tantissimo), legge, traduce. I suoi amici non vogliono mai accompagnarla da nessuna parte perché conosce troppe persone. Lei dice sempre che prima o poi si fermerà, ma ormai non le crede più nessuno, soprattutto ora che va intervistando gente in giro.

Lascia un commento