CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

480. Kiersten Pilar Miller / The Milk Bar

4 minuti 795 parole

Per non rinunciare mai a un tocco di glamour, nemmeno tra pappe e pannolini. Intervista a Kiersten Pilar Miller di The Milk Bar. Entra in contatto con Kiersten

Parole: 740 | Tempo di Lettura: 3 minuti

TheMilkBar_home_700

Kiersten, newyorkese 41enne, è stata per 14 anni assistente alla regia nella produzione cinematografica. Arrivata a Roma per le riprese della serie della HBO “Rome”, sul set si è innamorata di un romano e in breve tempo è rimasta felicemente incinta della piccola Millie, che oggi ha 7 anni. Lavorare nel mondo del cinema però era impossibile, con orari di lavoro anche di 15 ore al giorno, e così Kiersten ha deciso di fermarsi nella Capitale, dove ha dato vita a The Milk Bar, una catena di negozi – ora franchising – dedicati alle neo mamme e donne incinte in cui è possibile, tra un acquisto e l’altro, allattare, fare yoga e scambiarsi consigli con altre mamme.
[pullquote]The Milk Bar è nato anche come risposta alla mancanza d’informazioni su gravidanza e maternità.[/pullquote]

Da quali esigenze concrete nasce The Milk Bar?
Da quando è nata, con Millie è iniziato da subito un bellissimo rapporto di allattamento. Cercando ovunque reggiseni per allattare, ho scoperto che in Italia si trovavano solo modelli a forma triangolare che richiedono l’aiuto di un paio di persone per entrarci e uscirne fuori. Stesso discorso per abiti, magliette o camicie dedicati alla maternità, per non parlare dei cappotti! Non ero pronta a sacrificare l’estetica solo perché ero diventata mamma e così, quando sono andata a trovare i miei a New York, ho scoperto un mondo nuovo, con prodotti meravigliosi che hanno cambiato la mia vita rendendola molto più semplice: dai reggiseni per l’allattamento, sexy ma comodi, ai fasciatoi portatili. Al mio ritorno a Roma molte mamme chiedevano dove avessi trovato quei prodotti, e così ho deciso di portarli in Italia, aprendo un negozio a Roma e lasciando così il glamour del cinema per dedicarmi al glamour del mondo della maternità.
The Milk Bar, nel 2009, è nato anche come risposta alla mancanza d’informazioni su gravidanza e maternità: penso che una donna debba essere ben informata per prendere autonomamente decisioni sul parto e su come gestire bambini e famiglia. The Milk Bar fornisce quindi informazioni con fact based research e contatti con professionisti del settore che rispettano la libertà di ogni donna nell’operare una scelta.

TheMilkBar5_700

Come hai avviato l’attività?
Iniziai a fare ricerca di prodotti e brand per l’Italia che potessero essere una novità assoluta: i vestiti con gli “spazi segreti” per l’allattamento, per esempio, sono realizzati in modo tale che quando il piccolo ha fame, puoi allattarlo ovunque ti trovi, senza che la gente intorno se ne accorga, grazie a due fori posti all’altezza del seno. O, ancora, gli abiti che io chiamo “pre e post gravidanza”: quando sei incinta ti vestono nel migliore dei modi e, una volta partorito, grazie a un veloce passaggio di fibbie, si adattano alla tua nuova silhouette.

[pullquote]…un luogo in cui le neo mamme in generale possano trovare prodotti e informazioni in grado di semplificare la loro vita.[/pullquote]

Come sei riuscita a estendere l’attività al punto da aprire dei franchising a Milano e Torino?
Nel 2010 The Milk Bar è cresciuto, con l’apertura di un secondo negozio a Milano. I prodotti sono i medesimi ma al piano inferiore si trova un grande spazio per tutti i corsi e gli incontri informativi che avrei voluto trovare durante la gravidanza e i primi mesi di maternità. La fase successiva è iniziata nel 2011: molti ci chiedevano di poter comprare i nostri prodotti on-line e così abbiamo creato il sito di e-commerce. Nel 2012 un gruppo di donne e imprenditrici, ispirate dalla missione e dalla storia di The Milk Bar, hanno deciso di aprire il primo franchising a Torino, utilizzando gli anni di esperienza nel settore della maternità e della genitorialità. Infine, nel 2013 Amy & Kathy, due canadesi trasferite in Italia, hanno preso in mano il negozio di Milano come franchise. Ed è così che da The Milk Bar sono nate altre mompreneurs. Attraverso ogni evoluzione The Milk Bar ha mantenuto la sua originaria intenzione: essere un luogo in cui le donne in gravidanza, le mamme che allattano e le neo mamme in generale possano trovare prodotti e informazioni in grado di semplificare la loro vita, lasciandole essere davvero le donne che erano prima di iniziare la fantastica avventura della maternità.

TheMilkBar4_700

Che tipo di difficoltà hai incontrato?
Quando ho iniziato il percorso mi sono resa conto che il Purgatorio di Dante non è fantasia, ma la burocrazia Italiana….

Riesci a conciliare meglio i tempi di lavoro e vita privata da dedicare a figli e famiglia?
Certo, ora sono io il “boss”!

Sei soddisfatta?
Sì, anche perché se ci sono giorni più difficili di altri, arriva sempre una mamma per ringraziarci, magari con dei biscotti, per un’informazione e il sostegno ricevuto.

TheMilkBar3_700

Elisa di Battista

Intervista a cura di Elisa di Battista

Giornalista, appassionata di comunicazione, digitale, social media, fotografia. Blogger, racconta storie di giovani e artigianato sul suo blog www.laureatiartigiani.it. Seguila su Twitter: @ElisaDiBattista

Lascia un commento