CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

Luca Tixi / Outdoor Portofino

4 minuti 673 parole

Outdoor Portofino, imprenditoria a bordo di un kayak. Intervista a Luca Tixi.

parole: 686 | tempo di lettura: 3 minuti

unco-outdoor-luca

Tra canoe, kayak, barche a vela, sup, windsurf e una laurea in scienze ambientali, Luca è riuscito a fare della propria passione per gli sport acquatici e il mare un vero e proprio lavoro. Nel 2012 nasce Outdoor Portofino, una società sportiva che deriva dal desiderio di Luca e dei soci Sara Guaraglia, Alessandra Tixi, Carlotta Cirone e Angelo Bertora di dedicare uno spazio alle attività acquatiche e al rispetto della terra e del mare di uno dei promontori più belli e conosciuti della Liguria.

Luca, che cos’è Outdoor Portofino?
Una società nata dalla volontà di unire la nostra passione per gli sport acquatici e per la biologia marina ad attività escursionistiche, all’interno dell’Area Marina Protetta di Portofino. La nostra filosofia è dare la possibilità a chiunque di scoprire i segreti e le bellezze del Promontorio in maniera eco-compatibile, utilizzando mezzi che possono raggiungere luoghi reconditi e selvaggi nel totale rispetto della natura. Il nostro slogan Un Nuovo Modo di Vivere il Mare e l’Area Marina Protetta racchiude perfettamente l’essenza della nostra missione.

Com’è nata la vostra realtà?
Outdoor Portofino nasce prima di tutto dalla mia grande passione per la canoa e per le scienze marine. Durante gli studi ho iniziato a insegnare kayak in alcune scuole nautiche liguri e in quel periodo mi è balenata l’idea di creare una realtà che unisse sport e educazione ambientale. E così è stato: nel 2011 è nato Kayaktrump, progetto pilota di Outdoor Portofino. Avendo visto che l’idea piaceva e raccoglieva consensi, ho deciso di allargarmi e costruire una squadra che volesse fare della passione per natura e sport un lavoro: ed eccoci qua. Outdoor Portofino ci sta portando molte soddisfazioni, soprattutto a me e alla mia socia Sara, che siamo riusciti a vivere della nostra laurea in scienze ambientali marine.

Quali sono le attività che organizzate?
Ogni attività è strettamente legata alla didattica dell’uso della canoa e di tutti i mezzi marini non a motore di cui siamo dotati. Oltre alla costante presenza, mia e dei miei soci, presso la Baia di Niasca – all’interno del comune di Portofino -, la squadra di Outdoor è composta da istruttori esperti nelle rispettive discipline. Gli insegnanti in un primo momento spiegano come prendere confidenza con l’imbarcazione, per poi partire e esplorare le zone più belle dell’Area Marina Protetta. La nostra attività base consiste in una mezz’ora di didattica, alla quale segue una breve escursione naturalistica che permette sia di mettere in pratica la lezione sportiva appena acquisita, sia di scoprire i tesori che il Promontorio di Portofino offre.

Corso più escursione: è questa l’offerta principale di Outdoor.
Sì, esattamente. Sono tante le escursioni che proponiamo: da quelle più semplici, che durano tra le due ore e mezza e le tre ore, a quelle più lunghe di una giornata intera, fino alla più estrema che dura due giorni. Quest’ultima, non solo prevede un’escursione con il kayak fino alla baia di San Fruttuoso – tra Camogli e Portofino-, costeggiando tutto il litorale del promontorio, ma anche snorkeling e immersioni all’interno di piccole insenature. La giornata finisce con cena e pernottamento presso l’Agririfugio I Molini, nel cuore del Monte di Portofino.

Non solo escursioni ma anche noleggio.
Sì, da noi è possibile anche affittare canoe, windsurf e sup, sia per l’intera giornata che per qualche ora. Inoltre, grazie all’interdizione, da maggio a settembre, dell’ingresso a tutti i mezzi a motore all’interno della baia di Niasca, è possibile pagaiare e muoversi con le nostre imbarcazioni in completa libertà e sicurezza.

Progetti per il futuro?
La nostra aspirazione più grande è che Outdoor Portofino continui a vivere per proseguire il nostro progetto tra corsi, escursioni e iniziative sportive, per unire la passione per il mare al rispetto e all’educazione ambientale. Poi ci stiamo muovendo per fare in modo che le attività proseguano anche in inverno, perché con una muta è possibile vivere il mare anche con temperature più basse.

unco-outdoor-1

unco-outdoor-2

unco-outdoor-8

unco-outdoor-9

unco-outdoor-3

unco-outdoor-10

unco-outdoor-5

unco-outdoor-7

Benedetta Massa

Intervista a cura di Benedetta Massa

Laureata in scienze politiche, appassionata di pallavolo e di cucina. Legge, scrive, mangia, gioca e viaggia. Ama la tecnologia ma non rinuncia al quotidiano piacere di sfogliare la carta stampata.

Lascia un commento