CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

Pamela Quinzi / Kilame

3 minuti 475 parole

Scarpe per una principessa moderna che vive il suo sogno a New York. Intervista a Pamela Quinzi. Entra in contatto con Pamela

Parole: 507  | Tempo di lettura: 3 minuti

Unco-PamelaQuinzi-1

Pamela Quinzi
è una giovane romana che ha inseguito il suo sogno di creare scarpe a New York. Le sue creazioni sono ricamate a mano e, insieme a collezioni d’abbigliamento, sono l’anima del brand Kilame, nato dopo gli studi nella capitale e diverse esperienze negli uffici stile di marchi prestigiosi quali Fiorucci, Exté, Rossana Buriassi, Shane e Paolo Ferrari.

Come è nata l’idea di creare il tuo marchio e qual è stato il primo passo verso questo sogno?

Kilame Design by Pamela Quinzi è un brand esclusivo di moda ideato e creato a New York, dove sono approdata quattro anni fa, basato sulla realizzazione di pezzi unici come calzature, abiti ed accessori. Kilame rappresenta la visione di una principessa moderna che gira il mondo indossando le creazioni disegnate da me. Ho registrato il marchio affidandomi a un legale e poi ho sviluppato le varie collezioni Fashion, Couture, Bridal. E poi, naturalmente, un gran lavoro di PR e promozioni del brand con sfilate ed eventi.

 Quali tappe richiede la creazione di un marchio?

Non ci sono regole per ideare un brand, io sono stata guidata dall’ispirazione e dalla passione per il mio lavoro. La calzatura per me è un’opera d’arte e ogni suo pezzo è unico e racconta una storia. Realizzo i ricami a mano, mentre per la realizzazione delle calzature mi affido ad aziende varie sia in America che in Italia a seconda delle collezioni. Tutti i giorni o quasi creo modelli nuovi.

 Cosa ti ha portata a New York?

Vivo qui da 4 anni, mi ci sono trasferita dopo vacanza. Una volta arrivata, ho mandato tanti curriculum e dopo alcuni colloqui sono stata assunta da un’azienda di accessori che mi ha sponsorizzato il primo visto.

L’America offre sbocchi più consistenti rispetto all’Italia per giovani designer? Se sì come?

L’America offre possibilità di realizzare sogni, credendo in te e nelle tue idee. La mentalità è più aperta e accogliente verso i giovani e verso ciò che possono dimostrare di saper fare, e offre di conseguenza più opportunità. Se vali, qui puoi andare avanti.

Cosa ispira le tue collezioni?

L’ispirazione arriva da varie fonti, sicuramente una passione per il passato, la storia della moda, lo stile barocco unito alla couture.

Qual è il tuo target?

Non ho un target specifico: Kilame è per una donna che non smetterà mai di volersi sentire come Cinderella e che non ha paura di osare con un design unico.

Come sfrutti la rete per farti conoscere?

Promuovo quotidianamente Kilame e me stessa utilizzando tutti i social network: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, oltre a redigere un blog http://www.cinderellaofnewyork.com. Il digitale è il futuro. Grazie al web ho contatti con clienti da numerose parti del mondo.

Unco-PamelaQuinzi-2

Unco-PamelaQuinzi-3

Unco-PamelaQuinzi-4

Unco-PamelaQuinzi-5

Unco-PamelaQuinzi-6

Unco-PamelaQuinzi-7

Unco-PamelaQuinzi-8

Unco-PamelaQuinzi-9

Elisa di Battista

Intervista a cura di Elisa di Battista

Giornalista, appassionata di comunicazione, digitale, social media, fotografia. Blogger, racconta storie di giovani e artigianato sul suo blog www.laureatiartigiani.it. Seguila su Twitter: @ElisaDiBattista

Lascia un commento