CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

Stefano Scozzese

3 minuti 478 parole

Per iniziare a sognare bisogna svegliarsi. Intervista a Stefano Scozzese

parole: 466 | tempo di lettura: 2 minuti

unco-scozzese-1

Stefano, in cosa consiste il tuo lavoro?
Sono un designer. La mia missione è quella di creare valore aggiunto per i brand online, insieme al mio incredibile staff di creativi e programmatori, risolvendo le barriere tra utenti e azienda attraverso un ottimo design.
Cerchiamo quindi di ascoltare gli utenti per soddisfare i clienti, costruendo progetti web e applicazioni mobile.

Come hai cominciato?
Stavo attraversando un momento buio nella mia vita, non avevo un soldo, quindi ero costretto a rimanere a casa. Un mio amico mi regaló un vecchio computer e una connessione ad internet.
Da lì ho passato settimane a cercare di realizzare un sito per un altro mio amico DJ che mi costrinse a realizzare quasi 40 prove del suo sito. Una full immersion che mi permise di imparare in fretta le basi.
Grazie alla maniacalità con cui avevo realizzato il primo progetto, dopo 6 mesi venni pizzicato dal Pelican Hotel di Miami Beach.
Imposero come condizione che avrei dovuto realizzare il sito da Miami, per immergermi a pieno nello stile.
È come dire ad una donna “per guadagnarti da vivere devi comperarti scarpe nuove tutti i giorni”
Quindi non ricordo le difficoltà, ma solo l’entusiasmo e la fortuna di essermi inventato un lavoro stupendo.

Realizzi siti web per molti personaggi famosi. Com’è lavorare con i vip? → unco
La domanda è corretta ma il termine vip è troppo generico. Personalmente ho la fortuna di collaborare con persone umanamente importanti del calibro di Andrea Bocelli, Renato Zero e Michelle Hunziker. È strepitoso condividere con loro momenti, serate e viaggi, come è incredibile il fatto che non cambierei la mia vita con la loro. Per questo li stimo tantissimo.

Un aggettivo che ti caratterizza.
Entusiasta

Cosa ti distingue?
Sono bravo a circondarmi di persone più brave di me.

Ho notato che il tuo sito è molto semplice ed essenziale, è una strategia o rispecchia il tuo modo di essere?
Rispecchia il mio ruolo, devo amplificare l’immagine dei miei clienti: loro sono il contenuto, io cerco di essere un’ottima cornice.

Quali sono le maggiori difficoltà che riscontri nel tuo lavoro?
I clienti!

Ritieni che i siti web con l’avvento dei social networks possano diminuire il loro valore?
I social networks devono fungere da amplificatore per le aziende. Se le aziende però sbagliano questo semplice equilibrio non è il loro sito che perde di valore, ma l’azienda stessa.

Nel tuo lavoro c’è molta concorrenza?
Se lavori bene non te ne accorgi, c’è talmente tanta richiesta che con i concorrenti spesso ci si trova per scambiarsi le idee, paradossale in altri settori.

Hai lavorato per molti artisti, che progetti hai per il futuro?
Non ho la più pallida idea di cosa farò, ma ho chiarissimo il come lo farò.

Stefano era tra i relatori dell’energetico TEDxVerona, svoltosi lo scorso 23 febbraio presso il Palazzo della Gran Guardia.

unco-scozzese-4

unco-scozzese-5

unco-scozzese-6

unco-scozzese-9

unco-scozzese-10

unco-scozzese-7

unco-scozzese-8

Elisabetta Barreca

Intervista a cura di Elisabetta Barreca

Fiorentita trasferitasi a Milano per studiare Relazioni Pubbliche e Comunicazione d'Impresa presso l'università Iulm. Nel suo futuro si vede organizzatrice di eventi in ambito moda. Suona il violino, ama viaggiare e ridere, sempre.

Lascia un commento