CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

Plannify

3 minuti 466 parole

Hai un’idea, crei un’app, entri in un incubatore che te la accelera. Intervista ai ragazzi di Plannify

Parole: 442 | Tempo di Lettura: 2 minuti

plannify-700

A metà strada fra il motore di ricerca, la piattaforma social media marketing e il social network, Plannify è una “strana creatura” che si sta facendo largo a rapide falcate nel composito universo del web. Nato dalla scommessa di due amici di Porto Viro, in provincia di Rovigo, conta oggi oltre 10 mila utenti iscritti. Intervistiamo i tre fondatori Carlo Scabin, Enrico Gennari e Luigi Gioni

Come è nata l’intuizione alla base di Plannify?
L’idea di fondo era quella di creare la prima agenda social condivisa. Un motore di ricerca di eventi, uno strumento che fosse utile per organizzare il tempo libero con gli amici e che in più suggerisse attività interessanti in base ai propri gusti e alle proprie passioni. Un servizio efficace sia nel quotidiano, per rispondere alla fatidica domanda “cosa facciamo stasera?”, sia per pianificare insieme la partecipazione a eventi più significativi come il grande concerto del proprio artista preferito. Ma è anche un servizio utile per tutti coloro che lavorano con gli eventi e che vogliano promuoverli agli iscritti sulla nostra piattaforma.

Come funziona il vostro motore di ricerca?
Abbiamo sviluppato dei software chiamati “spider” in grado di cercare automaticamente in rete informazioni relative a eventi e luoghi e di riproporli in forma aggregata per una migliore fruizione. L’interfaccia di ricerca è semplice e gradevole ed è inoltre disponibile una mappa lineare che consente di consultare i risultati in base alla propria posizione geografica, in modo da essere informati sugli eventi del territorio e vedere chi fra i propri amici ha deciso di partecipare. Non solo: una volta consultati gli appuntamenti più vicini, su Plannify è possibile prenotare i biglietti, individuare il percorso per raggiungerli, scorrere l’elenco delle pizzerie della zona e riservare un tavolo, gettare uno sguardo alle previsioni meteo. Operazioni che in genere richiedono diversi minuti e che grazie a Plannify vengono notevolmente semplificate.

Come siete riusciti a trasformare l’intuizione iniziale in una start up?
Fondamentale è stato l’incontro nel 2012 con Digital Magics, incubatore di startup digitali che, credendo nella nostra idea, ci ha fornito tutti i servizi necessari all’avvio dell’impresa: dai servizi finanziari a quelli di mentorship, dai servizi tecnologici a quelli amministrativi fino ai servizi logistici, di comunicazione e di marketing , oltre a un prezioso supporto di business management.

Quali prospettive di sviluppo?
Senza dubbio l’internazionalizzazione. Stiamo intanto lavorando per costruire una posizione di leadership nel nostro Paese e massimizzare qui la redditività. Plannify è un progetto altamente scalabile, ovvero facilmente adattabile ad altri contesti, e questa caratteristica ci consentirà di affrontare successivamente il lancio in tanti altri mercati : avendo più forza anche dal punto di vista finanziario, saremo in grado di affrontare i rischi e le complessità organizzative che l’internazionalizzazione comporta.

plannify1

plannify2

Roberta Voltan

Intervista a cura di Roberta Voltan

Curiosa, da sempre un po' inquieta. Mamma, giornalista professionista, comunicatrice, sognatrice. Prova a non prendersi troppo sul serio, ma non sempre ci riesce. Qualche volta intuisce che le parole con cui racconta le vite e le storie degli altri non sono parole al vento. Sono i momenti in cui pensa che, nonostante tutto, ne vale la pena.

Lascia un commento